Chi siamo

CHI SIAMO

Siamo una Cooperativa Sociale di tipo A, fondata nel Vallo di Diano nel 1997 e iscritta al registro delle ONLUS (Organizzazioni Non Lucrative di UtilitĂ  Sociale). Realizziamo servizi sociali ed educativi per le persone, spesso in collaborazione con gli Enti Pubblici. Operiamo prevalentemente nella provincia di Salerno e Potenza, perchè riteniamo di intervenire nei territori in cui siamo nati e nei quali ci siamo sviluppati nel corso del tempo. Cerchiamo di essere una voce responsabile e compartecipe delle scelte che vengono prese nel nostro territorio, nella convinzione che il dialogo e lo scambio di idee tra i vari attori siano il modo giusto per affrontare le tematiche sociali ed economiche. Abbiamo scelte di aderire a Legacoop Campania e Basilicata per esprimere il nostro legame con il territorio in cui operiamo e per partecipare in modo costruttivo alla vita associativa in entrambe le regioni. Aderiamo al CNCA (Coordinamento Nazionale ComunitĂ  Accoglienza) perchè riteniamo che operare nei settori del disagio e dell’emarginazione significa promuovere diritti di cittadinanza e benessere sociale. Aderiamo a Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie condividendone l’intento di sollecitare la societĂ  civile nella lotta alle mafie e promuovere legalitĂ  e giustizia. Aderiamo al Consorzio Regionale Lucano Horus e al Consorzio Regionale Campano Gesco per promuovere, in gruppi di imprese, attivitĂ  imprenditoriale con rilevanza pubblica e fornendo servizi ed occasioni di lavoro senza perseguire fini di lucro. Dal mese di dicembre 2012 aderisce al Consorzio fra Cooperative Sociali ELPENDU’ con sede a Mola di Bari (Bari).

LA NOSTRA MISSION

La mission della Cooperativa Iskra è, in sintesi, quella della promozione di un sistema di diritti. In particolare la cooperativa svolge un’attività di promozione e di sviluppo di una rete di servizi finalizzati al miglioramento della qualità della vita, al superamento del disagio sociale e alla rimozione di tutti quegli ostacoli che possono limitare la partecipazione attiva dei i cittadini alla vita sociale. Rivolge la sua azione agli strati più deboli  della società, mirando a garantire  i diritti fondamentali di ogni cittadino, attraverso la piena emancipazione e integrazione nella società. La Cooperativa Iskra considera la solidarietà, la reciprocità e l’intervento nei confronti di persone o categorie svantaggiate alla base di ogni propria iniziativa e sostiene la crescita e lo sviluppo di una comunità sempre più partecipe e responsabile. L’art. 45 della Costituzione recita: “La Repubblica riconosce la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata. La legge ne promuove e favorisce l’incremento con i mezzi più idonei e ne assicura con gli opportuni controlli, il carattere e le finalità”. Iskra pone al centro del suo intervento l’uomo e la sua crescita attraverso lo sviluppo della sua capacità creativa. Considera un valore irrinunciabile il rispetto della libertà di ogni uomo, indipendentemente dal credo religioso o politico, dal colore della pelle o dalla sua condizione sociale. Iskra è rivolta naturalmente verso gli strati più deboli della società, mira a garantire i diritti fondamentali di ogni cittadino, attraverso la loro piena emancipazione e integrazione nella società. A questo scopo la Cooperativa si pone l’obiettivo di stimolare sempre di più la sensibilità dei cittadini verso queste tematiche, di sollecitare le pubbliche amministrazioni e gli enti istituzionalmente competenti a svolgere il loro compito in una logica di complementarità ed integrazione. La Cooperativa garantisce che i propri rappresentanti, soci, lavoratori e collaboratori abbiano la consapevolezza del significato etico delle loro azioni, non perseguendo l’utile personale o aziendale a discapito del rispetto delle leggi vigenti e delle norme dello statuto sociale. La Cooperativa Iskra intende tendere al raggiungimento dei più alti livelli nella erogazione dei servizi, anche attraverso la formazione continua, l’innovazione tecnologica ed il perseguimento di obiettivi di qualità, compatibilmente con i propri mezzi o risorse, dotandosi di sistemi di verifica e valutazione. La Cooperativa, sulla base dei regolamenti sottoscritti, è tenuta a rispettare tutte le norme che disciplinano il rapporto di lavoro ed assicurare ai lavoratori, soci e non, i trattamenti minimi previsti dai contratti collettivi di lavoro e dagli accordi integrativi, nonché a rispettare tutte le norme in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro previste dalla legge 81/2008 e successive modificazioni ed integrazioni.

IL BILANCIO SOCIALE

Le cooperative sociali hanno lo scopo di “perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini” (art. 1 L. n. 381/1991). Il Bilancio di esercizio non fornisce informazioni esaurienti riguardo alle finalità della cooperativa sociale. Per mettere in luce le peculiarità di questa particolare tipologia di imprese è necessario che le cooperative sociali affianchino al bilancio di esercizio un bilancio sociale nel quale evidenziare altri elementi essenziali, descrivendo sinteticamente i risultati non economici delle attività sviluppate, gli intendimenti riguardanti il raggiungimento delle finalità istituzionali e il rapporto con la comunità di riferimento. A partire dal 2004 abbiamo realizzato, accanto al tradizionale strumento contabile raffigurante la situazione patrimoniale, economica e finanziaria di fine esercizio, il bilancio sociale come strumento di rendicontazione dei risultati prodotti nei confronti dei diversi portatori di interessi (fruitori dei servizi, famigliari, fornitori, soci lavoratori, volontari, altre organizzazioni aventi finalità sociali, comunità locali, amministrazioni pubbliche, ecc…). Nella nostra Cooperativa il bilancio sociale: I) serve a verificare e rendicontare il grado di coerenza tra la missione, la visione, i valori espressi e resi noti, gli impegni assunti nei confronti della collettività e quanto effettivamente realizzato; II) può essere assunto, oltre che come strumento di comunicazione interno ed esterno, anche come base da cui partire per elaborare la strategia sociale della Cooperativa e per indagare la rispondenza agli interessi dei diversi soggetti coinvolti e  delle comunità di riferimento; III) va considerato come un processo ed un elemento costitutivo del sistema che solo alla fine si traduce in un “documento”: la sua redazione è perciò il momento conclusivo di un percorso che prevede il coinvolgimento sia dei diversi livelli di governance della cooperativa che dei portatori di interesse ed interagisce con gli strumenti adottati per le attività di programmazione e  di controllo.

I SOCI

Molti dipendenti Iskra sono anche soci della Cooperativa. Non c’è però alcun obbligo per i dipendenti e collaboratori a diventarlo. Essere soci è una libera scelta, e un modo per partecipare ancora più attivamente alla vita della Cooperativa.

Diventare socio

Essere soci significa partecipare: a) alla creazione del capitale sociale della cooperativa con l’investimento della propria quota, divenendo, in parte, proprietari della Cooperativa stessa; b) al governo della cooperativa per avere l’occasione di dire la propria opinione sulla gestione, democraticamente assieme agli altri soci.

Come si diventa socio

L’aspirante socio compila una richiesta di ammissione che viene sottoposta al Consiglio di Amministrazione. Ottenuta l’approvazione, deve versare la quota sociale.

ModalitĂ  di versamento della quota

Il versamento della quota può essere effettuato: 1) in unica soluzione; 2) a rate, versando subito circa il 3% all’atto della sottoscrizione e rateizzando la parte rimanente con trattenute in busta paga sull’imponibile lordo della retribuzione mensile. Il periodo di rateizzazione in genere non supera i tre anni. La quota sociale, essendo capitale proprio investito in cooperativa, viene restituita quando si recede da socio (per dimissioni, pensionamento, ecc…). I soci possono partecipare alla vita e al governo della Cooperativa, esprimendo opinioni e scelte attraverso: la partecipazione alle Assemblee dei Soci; l’elezione del Consiglio di Amministrazione e il voto, in Assemblea, delle scelte che il Consiglio fa in materia di bilancio economico della Cooperativa; la votazione delle modifiche allo Statuto ed al Regolamento Interno. I soci che intendano impegnarsi in modo più intenso possono candidarsi come Consiglieri di Amministrazione oppure partecipare ai diversi momenti di confronto che si realizzano in Cooperativa.

CERTIFICAZIONE DI QUALITĂ€

Dal 2003 la Cooperativa è certificata UNI EN ISO 9001:2008 per la progettazione ed erogazione di servizi socio-educativi per l’infanzia, adolescenza e disabili, servizi di sostegno e assistenza rivolti a tossicodipendenti e loro famiglie, servizi di assistenza di base per disabili e anziani.